Interporto Bologna

L'azienda

Più di 40 anni di storia, più che mai proiettati nel futuro per rispondere a tutte le esigenze.

La storia di Interporto di Bologna inizia nel 1971 con una precisa finalità:

delocalizzare dal perimetro urbano i mezzi pesanti per il trasporto merci, decongestionare la città, favorire lo sviluppo nel bolognese di un'area specializzata nei servizi di trasporto delle merci e della logistica. È una novità non solo per il territorio ma per l'intera nazione e, assolti puntualmente i primi due compiti, Interporto Bologna, anno dopo anno, non smette mai di crescere fino a diventare un punto di riferimento di eccellenza in Italia per l'innovazione nella logistica.

La crescita avviene per fasi, la prima delle quali vede Interporto Bologna come catalizzatore dei nuovi attori del trasporto (Corrieri Espresso, Operatori Logistici, MTO, ecc.).

La seconda come punto di riferimento per le realtà industriali che hanno compreso il ruolo centrale della logistica.

La terza, quella attuale, nella quale l'Hub, oltre a rispondere alle esigenze di un mercato sempre più in evoluzione, le anticipa con soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate, ma anche con un'attenzione alla componente umana e sociale che ha sempre caratterizzato lo spirito del "villaggio".

Scarica filePolitica della qualità
1971

Nasce la società Autoporto Bologna spa

1973

La società diventa Interporto Bologna spa con chiara vocazione intermondiale

1986

Gli impianti ferroviari e l'ufficio doganale diventano operativi

1990

Legge 240 di finanziamento agli interporti come infrastrutture per lo scambio mondiale

Oggi

Una delle piattaforme logistiche intermondiali più grandi d'Europa

Anni ’70Progettazione

Costituzione della società.
Definizione della localizzazione.
Acquisizione dei terreni.
Accordo con FS per le infrastrutture ferroviarie.

Anni ’80Realizzazione

Costituzione del 1° piano di sviluppo e degli impianti ferroviari.
Primi insediamenti: magazzini generali e corrieri.

Anni ’90Consolidamento

Costruzione del 2° piano di sviluppo.
Primi insediamenti logistici.

Anni 2000Riposizionamento

Nuovi insediamenti.
Nuova offerta di servizi.
Impegno ambientale.

Vision for the future

Acquisire un nuovo ruolo di "Extroversive Hub" all'interno della supply chain.

Mission

Forte della propria esperienza e della propria capacità di innovazione, Interporto Bologna si pone come piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale ad alto valore aggiunto, offrendo servizi in grado di creare una comunità di imprese che condividono la presenza in una infrastruttura.

Work in progress

Interporto Bologna detiene il 33,33 % di P.L.T. Srl (Piattaforma Logistica Trieste Srl), Società fondata al fine di progettare, realizzare e gestire tutte le attività relative al nuovo terminal marittimo nell’hub portuale di Trieste.

I lavori sono in corso di realizzazione e si concluderanno entro il 30/06/2019. Il terminal potrà quindi essere operativo a partire dalla seconda metà del 2019.

Questa iniziativa rappresenta l’unica grande opera a livello nazionale in ambito portuale e la partecipazione di interporto Bologna alla compagine societaria assegnataria dell’appalto, rappresenta il primo caso in Italia in cui un Interporto investe direttamente in un terminal portuale.

È motivo di orgoglio partecipare attivamente alla realizzazione di una finestra sull’Adriatico e a una porta verso l’Est, alla quale Interporto Bologna verrà collegata con nuove relazioni ferroviarie Bologna – Padova – Trieste di prossima realizzazione.